Pla­ni­fi­ca­tion

Boiler ... a che temperatura?

La nostra idea era di trovare la temperatura ideale del boiler, perché è uno degli elettrodomestici usati più frequentemente e che consuma di più. Per stabilire quale fosse la temperatura ideale sulla quale impostare lo scalda acqua dovevamo fare svariate prove così da poter confrontare più dati. Quindi un membro del gruppo ha eseguito l'esperienza in un rustico inutilizzato di sua proprietà. Come prima cosa a casa sua, mentre faceva la doccia, ha cronometrato il tempo che impiegava a lavarsi e ha misurato la temperatura media dell'acqua utilizzata. In seguito è andato al rustico e ha regolato il boiler elettrico ad una certa temperatura, l'ha acceso dal quadro elettrico lasciando tutti gli altri elettrodomestici spenti e ha aspettato fino a quando la temperatura dell'acqua non ha raggiunto la temperatura fissata. Una volta che il boiler ha raggiunto tale temperatura, l'ha spento e ha preso il valore che indicava il contatore. Dopo di che ha iniziato la simulazione della doccia utilizzando i valori da lui rilevati a casa (durata : 7 minuti, temperatura acqua : 38 gradi). Terminata la simulazione ha riacceso il boiler e ha aspettato che l'acqua tornasse alla temperatura fissata e in seguito ha spento il boiler. Poi ha annotato il valore che indicava il contare e sottraendo l'ultimo dato con il primo si otteneva il consumo energetico dell'acqua calda che si ha utilizzato. Abbiamo regolato il boiler a 3 temperature diverse (50, 60 et 75 gradi) per capire quale temperatura fosse più adatta per ottenere un consumo minore d'energia. Secondo i nostri calcoli possiamo risparmiare 180 kWh (= 23.4kg CO₂) ogni anno se impostiamo la temperature a 75 gradi invece ai 60 gradi, che e la temperatura generalmente impostata.
Equipe
Sajad Ahmadi, Luca Lanini , Luca Zucchetti, Ezechiele Malingamba
Métier, Année
Elektroniker, Konstrukteur, 3e année d’apprentissage
Ecole
Scuola d'arti e mestieri Bellinzona
Document du projet
Partager un projet

Nos sponsors et partenaires